Benvenuto sul sito della Corte d'Appello di Trieste

Corte d'Appello di Trieste - Ministero della Giustizia

Corte d'Appello di Trieste
Ti trovi in:

TIROCINI FORMATIVI PRESSO TRIBUNALE DI PORDENONE

Dettaglio notizia

Comunicati 18 maggio 2015

Contenuto della notizia

E' pubblicato sul sito del tribunale il bando, con termine fino al 15.6.2015, per la domanda di tirocinio presso il Tribunale di Pordenone ai sensi dell’art. 73, comma 1°, D.L. 69/2013 convertito con modificazioni dalla legge 98/2013, come successivamente integrato dal decreto 90/2014, che prevede che i laureati in giurisprudenza all'esito che abbiano riportato una media di almeno 27/30 negli esami di diritto costituzionale, diritto privato, diritto processuale civile, diritto commerciale, diritto penale, diritto processuale penale, diritto del lavoro e diritto amministrativo, ovvero un punteggio di laurea non inferiore a 105/110 e che non abbiano compiuto i trenta anni di età, possono accedere, a domanda e per una sola volta, a un periodo di formazione teorico-pratica presso le Corti di appello, i tribunali ordinari, gli uffici requirenti di primo e secondo grado, gli uffici e i tribunali di sorveglianza e i tribunali per i minorenni della durata complessiva di diciotto mesi.
Non è necessaria l'iscrizione al registro dei praticanti avvocati e vi è la possibilità per gli stagisti di svolgere, contestualmente allo stage, anche altre attività, quali il dottorato di ricerca, il tirocinio per l'accesso alla professione di avvocato o di notaio, la frequenza dei corsi delle scuole di specializzazione per le professioni legali.

L’esito positivo dello stage è valutato per il periodo di un anno ai fini del compimento del periodo di tirocinio professionale, costituisce titolo di preferenza a parità di merito nei concorsi indetti dall'amministrazione della giustizia, dall'amministrazione della giustizia amministrativa e dall'Avvocatura dello Stato e per quelli indetti da altre amministrazioni dello Stato, nonché per la nomina a giudice onorario di tribunale e a vice procuratore onorario. Costituisce inoltre titolo per l'accesso al concorso per magistrato ordinario e consente la nomina a giudice di pace senza il previo superamento dell'esame di abilitazione alla professione di avvocato.

Lo stagista partecipa alle udienze tenute dal magistrato cui è affiancato, e sotto la sorveglianza di questi svolge attività di studio dei fascicoli, provvedendo a ricerche giurisprudenziali e dottrinali ed alla redazione di bozze di provvedimenti; acquisisce pratica conoscenza delle modalità di funzionamento di un ufficio giudiziario e degli strumenti anche telematici di uso quotidiano nel lavoro del magistrato.

La lunga permanenza dello stagista presso l'ufficio giudiziario, a contatto con il magistrato formatore, potrà consentire allo stesso di esaminare, dal punto di vista dell'attuazione pratica, molteplici istituti di diritto sostanziale e processuale, di comprendere il modo di operare del magistrato, cogliendo progressivamente quali sono gli elementi fondamentali alla redazione dei provvedimenti, così da essere in grado di meglio impostare, anche nello svolgimento della successiva professione forense, gli atti che andrà a redigere.

Francesco Petrucco Toffolo

(magistrato coordinatore dei tirocini presso il tribunale)

di CA Trieste
Allegati
Torna a inizio pagina Collapse